Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Roberto De Simone | Le registrazioni in studio | 07 Canti giuglianesi per Santa Maria dell’Arco

07 Canti giuglianesi per Santa Maria dell’Arco

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Qui riscontriamo la caratteristica struttura musicale della danza di Giugliano, con la quale si conduce il ballo tradizionale che si esegue nella settimana dopo Pasqua in onore della Madonna dell’Arco. Come si potrà notare, la forma è più o meno analoga a quella già esaminata per Fronne, canti e ballo giuglianese.. Essa differisce per la timbrica dell’organico musicale nel quale sono presenti diversi strumenti a percussione, e per la forma amebea dei canti. Da notare, oltre alla rappresentatività degli esecutori, la compattezza ritmica e il clima carico di sovraeccitazione che caratterizza i festeggiamenti per la Madonna dell’Arco. Rilevante fra gli esecutori è il grado di interazione, in cui pure si esemplificano i contrassegni personali, nonché la contestualizzazione dei canti, riferibili a canzoni di lavoro, ricontestualizzati all’interno delle danze e dei festeggiamenti suddetti. I canti si svolgono secondo le consuete strutture metriche (endecasillabi e ottonari). Alla fine si riscontrano due intonazioni diverse: la prima a ffigliola, e la seconda costituita dal richiamo devozionale di questua per la Madonna dell'Arco.

    Data: 1977

  • Durata: 20:58
  • Luogo: Giugliano
  • Provincia: Napoli
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Raffaele Abbate: canto; Giuseppe Bidognetti: canto; Antonietta Salvi: canto; Luigi Di Febbraio: tamburo a cornice; Giuseppe Di Febbraio: sisco ossia piccolo flauto diritto; Vincenzo Abbate: tamburo a cornice; Gennaro Abbate: castagnette; Michele D’Ausilio: castagnette; Raffaele Manero: piatti e cembali
  • Autore: Roberto De Simone