Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Puglia

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Puglia | Fondo Rinaldi | Le rappresentazioni teatrali cantate a Biccari | 39 Ngeleche e Giuanne - intervista agli attori

39 Ngeleche e Giuanne - intervista agli attori

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Prove al chiuso della rappresentazione di "Ngeleche e Giuanne"
    Intervista agli attori. Dopo la presentazione dell’intera compagnia (nomi, età, lavoro, parte nello spettacolo), il più anziano, Donato Folonardi, organizzatore e conservatore dei testi originali, racconta quando recitava negli anni Trenta (interpretava il ruolo della Sposa). L’ultima volta che venne messa in scena la rappresentazione fu nel 1950; un anno si provò anche a recitarla nella vicina Lucera, ma i personaggi dei due carabinieri e del monaco furono ritenuti offensivi per l’Arma e per la religione e lo spettacolo fu bloccato. Si riferisce sull’origine ottocentesca del testo, scritto da tal Peppe Palazzo nel 1822, nel dialetto biccarese del tempo, come ancora veniva recitato: alcuni anziani spettatori hanno infatti riconosciuto il testo con le identiche parole e inflessioni del dialetto di quelli ascoltati in gioventù. Le recite hanno sempre coinvolto solo uomini, anche nell’interpretazione dei ruoli femminili. I testimoni dicono che è un retaggio del passato, che oggi potrebbe essere superato. In passato le recite venivano rappresentate prima nelle piazze del paese, poi la sera nelle case di qualche famiglia benestante che lo richiedeva.

  • Durata: 12:09
  • Data: Giovedì, 22 Febbraio 1979
  • Luogo: Biccari
  • Provincia: Foggia
  • Regione: Puglia
  • Esecutore: Anonimo (22 anni) agricoltore (primo Pulcinella): voce, Quirico Caterino (39 anni) netturbino (l’Angelo): voce, Costantino Stelluto (40 anni) muratore (Poeta): voce, Luigi Caldarelli (40 anni) bracciante agricolo (Poeta): voce, Giuseppe Basile (28 anni) agricoltore (Poeta): voce, Antonio Calò (44 anni) bracciante agricolo (la Vecchia di Francesco): voce, Giuseppe Di Chiara (45 anni) agricoltore (Poeta): voce, Luigi Caterino (54 anni) agricoltore (Poeta): voce, Antonio Colucci (45 anni) coltivatore diretto (Poeta): voce, Salvatore Tuoro (21 anni) studente disoccupato (Poeta): voce, Michele Nardone (29 anni) meccanico (Monaco): voce, Giuseppe Perreca (21 anni) agricoltore (Poeta): voce, Antonio Calò (21 anni) falegname (Pulcinella): voce, Costante Di Lorenzo (46 anni) bracciante agricolo (Sposa): voce, Domenico Ioanne (22 anni) agricoltore (Francesco): voce, Salvatore Basile (31 anni) meccanico (il Padre – monaco): voce, Luigi Timperio (22 anni) idraulico (Poeta): voce, Luigi Tampone (46 anni) facchino (la Vecchia di Giovanni): voce, Giovanni Picaro (17 anni) tubista (Poeta): voce, Roberto Marino (47 anni) netturbino (Pulcinella): voce
  • Autore: Giuseppe Di Benedetto