Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Puglia

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Puglia | Fondo Rinaldi | Capitanata | 37 Facitele abballa' sti duje vagliune (O re re)

37 Facitele abballa' sti duje vagliune (O re re)

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    La notissima tarantella di San Nicandro Garganico, ripresa e rielaborata da diversi gruppi di riproposta, qui nella splendida versione cantata da Antonio Gravina accompagnato dalla chitarra battente (arpeggiata) di Francesco Solimando.

    Facitele abballà 'sti duje uagliune 
    ca tenene a tarantella ca tenene a tarantella
    ca tenene a tarantella sott' a li peti
    Quann' me nzuru ije che bella festa ch'aggia fa 
    'nu zumbe d'a canigghia e tutte li voci amma fa
    Lizze lizze muccatore a quatt pizze 
    Muccatore arrecamate 
    u figghje mije va pe' surdate
    O re re vide che aria ca tene 
    Vide che aria che ha pigghiate 
    chess' 'nnammurateI 
    je 'nce vajie a monte 
    che ne 'nfa chedd'anghianata 
    Vaje de tacche e vaje de ponte 
    tutte e giuvene stanne a monte 
    Sante michele mije statte bune 
    A uanne venghe zite a uanne venghe zite
    A uanne venghe zite all'anne appress che lu marite
    A uanne venghe sole a uanne venghe sole
    A uanne venghe sole all'anne appress che lu guaglione
    Li uelì tu lu sa’ che tenghe je 
    Je tenghe na uacell 
    e se la vide quant'è belle
    O re re vide che aria ca tene 
    Vide che aria che ha pigghiate la bella mia

    In copia nel Fondo Leydi (raccolta G. Rinaldi, Capitanata, Gargano e Minervino Murge, 1976-78 brano 11).

  • Durata: 04:31
  • Data: Domenica, 28 Maggio 1978
  • Luogo: San Nicandro Garganico
  • Provincia: Foggia
  • Regione: Puglia
  • Esecutore: Antonio Gravina detto Rignanese bracciante: voce, Francesco Solimando (n. 1910) barbiere: chitarra
  • Autore: Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo