Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Puglia

11 Sabatë Sandë

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Sabato Santo cantato da Michele (Mëchelë dë a Rizzë), cantatore di Fasano, accompagnato all'organetto da Donato Santoro (Dunetë dë Samarenë). La registrazione è stata effettuata in occasione di un'incontro preliminare alla questua del Sabato Santo. Michele prova a cantare sui diversi organetti di Donato per decidere quale fosse "u tuënë" (la tonalita') migliore per la sua voce. Nel gergo dei suonatori, questo termine indica la tonalità come anche il timbro e il ritmo; espressione ricorrente è "scì a tuënë pë l'arionettë", ovvero andare a tempo con l'organetto.
    Il Sabato Santo è il canto eseguito per la questua pasquale delle uova da coppie o piccoli gruppi di suonatori che dal pomeriggio del Sabato Santo alla mattina di Pasqua visitano case e masserie; dopo aver suonato davanti alla porta chiusa, vengono fatti entrare dai padroni di casa che offrono cibo e vino da consumare subito e da portare via. Offerta rituale di quest'occasione sono le uova. Nonostante fosse originario di Fasano, Michele conosceva bene tutti i suonatori di Cisternino per aver abitato per anni presso una masseria situata nella Valle d'Itria, e aver svolto il mestiere di mediatore per l'acquisto di capi di bestiame; frequentava tutte le feste e i ritrovi ed era un appassionato ballatore.

    Data: Aprile 2004

  • Durata: 06:15
  • Luogo: Cisternino
  • Provincia: Brindisi
  • Regione: Puglia
  • Esecutore: Donato Santoro (Dunetë dë Samarenë): organetto a due bassi, Michele (Mëchelë dë a Rizzë): voce
  • Autore: Giovanni Amati