Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Puglia

18 Sërenatë

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Assecondando la voglia di cantare di Maria Altavilla, appassionata cantatrice, in questa registrazione Sante Arpino si inserisce con l'organetto "raccogliendo" il canto accennato da Maria durante un pomeriggio di canti e suoni davanti alla casa della cantatrice nel centro storico di Ceglie Messapica. 
    La serenata è conosciutissima nelle comunità della Murgia Meridionale e dell'Alto Salento dove viene pressoche' considerata "il canto per antonomasia". 
    Viene tutt'ora eseguita, anche dalle giovani generazioni, in molteplici occasioni quali feste e situazioni conviviali, come questua pasquale, o come "omaggio sonoro" notturno ad amici, compari coppie di spose o fidanzate. 
    In passato faceva parte dei repertori eseguiti durante il lavoro. In questa occasione la mancanza dell'accompagnamento strumentale, comunque introdotto successivamente, rendeva il canto più disteso e meno regolare. 
    E' norma che i cantatori si sfidino tacitamente dando prova dell'ampiezza del proprio bagaglio di testi connessi all'occasione, dell'abilità canora, e della capacita' d'improvvisare.

    Data: Agosto 2003

  • Durata: 02:48
  • Luogo: Ceglie Messapica
  • Provincia: Brindisi
  • Regione: Puglia
  • Esecutore: Sante Arpino (Sanduddë dë pizzittinë): organetto a otto bassi, Maria Altavilla (Mariettë Sanda pacjenzë)
  • Autore: Giovanni Amati, Annamaria Bagorda