Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

02 Vola palomma vola

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Testo: Vola palomma vola
    vola si vo’ volà
    dint'a sti braccia meie
    vieni a riposà (2 volte)

    Breve esecuzione di un canto monodico di argomento amoroso. Il brano è diffuso, oltre alla Campania, in altre regioni meridionali. Concetta Barra ha lasciato un'intensa interpretazione, col titolo Vola palomma, nell'album Schiattate gente ne’ (Fonit Cetra 1978). Nell'esecuzione della Barra il testo narra di una donna amata che, per sfuggire al proprio corteggiatore, si trasforma continuamente in cose diverse, a partire appunto dalla palomma(colomba) poi in pesce, monacella, rosa ecc., mentre l'uomo di volta in volta per "inseguirla" ed "afferrarla" diventa cacciatore, pescatore, cappuccino o giardiniere. Alla fine del canto, con una suggestiva immagine poetica, l'amata si trasformerà in "morta" e il corteggiatore diventerà "cielo" per aspettarla.

  • Durata: 01:00
  • Data: Venerdì, 02 Gennaio 1976
  • Luogo: Curteri di Mercato San Severino
  • Provincia: Salerno
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Teresa: voce
  • Autore: Teatrogruppo di Salerno