Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

17 Canti a distesa di carcerati

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    I due cantori mostrano, in un’esecuzione estemporanea, un esempio di "fronne" adibite alla comunicazione con i carcerati. Tali canti, come si è detto, erano eseguiti sotto le carceri da parenti, amici, colleghi di malavita, allo scopo di fornire al detenuto informazioni sui suoi familiari, sull’andamento del processo e su ciò che avrebbe dovuto dire o non dire l’imputato nel corso degli interrogatori. Si ponga attenzione al linguaggio impiegato, ricco di frasi ritualizzate e di espressioni gergali, tipiche della malavita. Le immagini esposte dall’enunciato (il carcere, la madre del carcerato che prega, la Madonna), sono più o meno le medesime di quelle presenti nelle "sceneggiate" teatrali napoletane, sebbene usate con linguaggi del tutto corrotti.

    Data: 1973

  • Durata: 06:38
  • Luogo: Torre del Greco
  • Provincia: Napoli
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Salvatore Festevole: canto; Giuseppe Vitiello: canto
  • Autore: Roberto De Simone