Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

16 Canti sul tamburo a Lèttere

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Il repertorio poetico e la struttura formale di tali canti mostrano peculiarità distintive, nonché specificità stilistiche del tutto originali. Insolito è il profilo melodico del primo cantore che alterna il tradizionale impianto di modo maggiore con un improvviso modo minore nelle cadenze. Tra i testi enunciati rileviamo lo strambotto Fenesta ca lucive, più noto attraverso la ottocentesca canzone di fattura melodico-romantica; né meno sorprendente è la presenza di alcuni versi che Salvatore Di Giacomo elaborò per la sua famosa canzone 'E spingole frangese. L’assetto esecutivo del canto, cui sono interpolate frequenti barzellette, conferisce al brano un sapore tra il macabro e l’erotico. Infine è da notare che le barzellette, oltre a presentarsi nelle solite forme ottonarie, sono anche costituite da endecasillabi. I cantori di Pimonte si recano principalmente alla festa di sant’Anna presso Lèttere, dove, nella notte del sabato successivo al 26 luglio, ballano e cantano dalla mezzanotte in poi.

    Data: 1974

  • Durata: 10:11
  • Luogo: Pimonte
  • Provincia: Napoli
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Francesco Somma: canto; Salvatore Donnarumma: canto; Ciro Minieri: tamburo a cornice; Francesco Comentale: tromba degli zingari; Fioravante Cuomo: castagnette; Ciro Amato: triccabballacche; Gennaro Di Martino: castagnette
  • Autore: Roberto De Simone