Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Roberto De Simone | Le registrazioni in studio | 08 Canti paganesi per la Madonna delle galline

08 Canti paganesi per la Madonna delle galline

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    La festa della Madonna delle galline ha inizio a Pagani nel mattino della domenica dopo Pasqua, quando un simulacro della Vergine con Bambino viene condotto in processione e i fedeli alla santa immagine offrono galline, oche, pavoni, colombe e volatili vari. Nel pomeriggio, nelle piazze e in alcuni cortili prendono avvio canti e danze che caratterizzano la festa. L’esecuzione musicale ha inizio con alcuni richiami a ffigliola in onore della Madonna, i quali non sono affatto riconducibili ai modelli osservati in area sommese. Il repertorio degli strambotti eseguiti appartiene strettamente a un’area compresa tra Nocera e Pagani. Allo stesso modo, la prassi esecutiva e la connotazione stilistica della struttura musicale, pur riferendosi di base alle forme già osservate, presentano un’identità distintiva dell’agro nocerino-sarnese. Da notare l’attacco dei versi effettuato sempre "in battere", con il conseguente troncamento della prima sillaba della parola iniziale. Inoltre, sono rilevanti le marcature vocali dei cantatori, in particolare di Virginia Aiello. Una doverosa menzione merita Antonio Torre, riconosciuto, indiscussamente, come il più valente suonatore di tamburo in Campania. Egli associava alla costanza della pulsazione una fantasia esecutiva e una resistenza impareggiabili. Il suo stile appariva connotato da una corporeità musicale, da un agire ritmico che coinvolgeva tutto il fisico; dallo sguardo fisso in alto, quasi perso in un visionarismo remoto e inquietante; da un costante piegare il corpo sulle gambe bilanciandovi il peso del bacino. Tale somatizzazione musicale gli valse il soprannome di ’o sciancozi’ ’Ntonio ’o scianco, vale a dire "Antonio che si poggia su un fianco".

    Data: 1975

  • Durata: 18:17
  • Luogo: Pagani
  • Provincia: Salerno
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Anna Bellini: canto; Virginia Aiello: canto e castagnette; Gioacchino Muscariello: canto e castagnette; Ciro Califano: canto; Antonio Torre: tamburo a cornice; Enzo Pepe: castagnette
  • Autore: Roberto De Simone