Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

08 Lamentazioni per la morte di Carnevale

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Lamentazioni funebri per Carnevale eseguite da più voci (maschili e femminili) che si alternano. L’esecuzione è così strutturata: ciascuna voce solista esegue a distesa la propria lamentazione alla quale poi il coro risponde con l’espressione stereotipa "Oje Carnevalone mio" (con la "o" che diventa "a"nella cadenza finale) che sembra richiamare un modello diffuso nelle vere lamentazioni per i defunti, dove è spesso citato il nome del defunto seguito dall’aggettivo possessivo "mio" che indica il legame affettivo (ad esempio "Ah Pascale mio" oppure semplicemente "Ah cumpagne mio!" oppure "Ah frate mio!"). Ad un certo punto invece di "Oje Carnevalone mio" l’espressione stereotipa utilizzata dal coro diventa "Ih gioia": uno di loro precisa che "questa è la napoletana" poiché "a Napoli se canta accussì Carnevale", quasi a voler marcare delle differenze tra le lamentazioni eseguite in provincia o nell’area salernitana, e quelle invece del capoluogo o comunque nell’area napoletana, tra le quali si possono considerare anche le lamentazioni documentate nella zona del basso casertano dove lo stereotipo utilizzato è appunto "Ih gioia so'" (si vedano a tal proposito le raccolte Maddaloni e Marcianise 1972).

    Data: febbraio-marzo 1974

  • Durata: 07:31
  • Luogo: San Marzano sul Sarno
  • Provincia: Salerno
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Anonimi: voci maschili e femminili
  • Autore: Enzo Bassano