Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

12 Oddio comme so’ gauti ‘sti palazzi

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Esecuzione di un canto per voce maschile accompagnato dalla fisarmonica. Il cantore esegue una serie distici di endecasillabi inframezzati da parti suonate dalla sola fisarmonica. Il testo viene cantato su due semplici frasi melodiche che si ripetono e che si concludono con una particolare cadenza melodica in particolare sulle vocale "a" finale. Il testo cantato, con riferimenti magico-simbolici, è uno dei più ricorrenti della tradizione campana. I primi due distici sono i seguenti: Oddio comme so’ gauti ‘sti palazzi/ Ca ‘ntorno ‘ntorno ci stanno finestre/ Ce sta ‘na ninna che sempe s’affaccia/ Arracqua li garofani a la testa (Oddio com’è alto questo palazzo/ Che tutto intorno ci sono delle finestre/ C’è una ragazza che sempre si affaccia/ Innaffia i garofani nel vaso).

  • Durata: 01:58
  • Data: Martedì, 06 Marzo 1973
  • Luogo: Galluccio
  • Provincia: Caserta
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Anonimo: voce maschile, Mario Stoto: fisarmonica
  • Autore: Annabella Rossi