Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Basilicata

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Basilicata | Fondo Feld | Matera | 13 Mo me ni scennə da u mənnarilə

13 Mo me ni scennə da u mənnarilə

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Il testo del canto sviluppa il tema dell'infedeltà coniugale della moglie di un pastore, tematica molto diffusa poiché i pastori, per svolgere il proprio lavoro, erano costretti a trascorrere parecchio tempo lontano da casa. Il termine mənnarilə è un'indicazione di carattere toponomastico che fa riferimento ai Sassi di Matera al cui contesto il canto si riferisce. Individua la parte alta di via Muro percorrendo la quale da Piazza Duomo, collocata nell'area della Civita, si giunge al Sasso Caveoso in cui risiedevano i ceti sociali più umili.
    L'esecuzione è affidata alla voce di Giuseppe Larato che accompagna ritmicamente il canto con la cupa cupa mentre Alberico Larato esegue con la fisarmonica l'accompagnamento ritmico-melodico e gli intermezzi strumentali tra una strofa e l'altra. Verso la fine del canto si inserisce Franco di Lena "Pettirosso" che esegue le strofe conclusive.

  • Durata: 06:46
  • Data: Lunedì, 19 Gennaio 2004
  • Luogo: Matera
  • Provincia: Matera
  • Regione: Basilicata
  • Esecutore: Giuseppe Larato: voce e cupa cupa, Alberico Larato: fisarmonica, Franco di Lena "Pettirosso": voce
  • Autore: Steven Feld