Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro dell'Abruzzo

007 E cumbagne mie quanda nuttate

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Testo: E cumbagne mie quanda nuttate mi si fatte
    senza chiagne sempr'a chiagne 'ngulli litti
    cumbagne mi

    Cumbagne mie ca i me ne ia can du...
    di pis 'ncopp e tu na ritrev...
    cumbagne mie
    eh  eh        

    Eh cumbagne me
    quanda lacrimi hai iettatë sessandanë hai vulti
    cumbagne mie

    Cumbagne mei ca n'avi bisugna
    di sta sott'al terrenë a quarantadui anni
    cumbagne mii

    Eh Dio cumbagne mi
    cumbagne mia ca iri li megli di lu paiesi
    cumbagne mei

    Cumbagne mie e mai goduti nu ciurni 
    cumbagne mei
    eh eh

    Lamento funebre per la morte del marito. Il lamento è seguito dal commento parlato in dialetto ed in italiano. Nella linea melodica il lamento tende ad una formalizzazione in intervalli discendenti nell'ambito di quarta o di quinta. Uno stereotipo che si ritrova nel repertorio orale di una vasta area mediterranea, e che potrebbe essere passato nella tradizione colta per divenire, dal XVII sec., espressione simbolica di uno stato emozionale.

  • Durata: 01:09
  • Data: Martedì, 02 Ottobre 1990
  • Luogo: Schiavi d'Abruzzo
  • Provincia: Chieti
  • Regione: Abruzzo
  • Esecutore: Anonima: voce
  • Autore: Domenico Di Virgilio