Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro dell'Abruzzo

135 Jema si vu' venì

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Jemë si vu' vinì', nata dal risultato di una contaminazione, assume una propria autonomia tematica nonostante diversi rimandi. L'argomento della ballata ha una certa attinenza con il tema ricorrente del cavaliere che, incontrata la fanciulla nei pressi di una fontana, la vorrebbe portare al castello per trascorrere una notte insieme. Il tema de La bevanda sonnifera (Nigra, 77), ha un riscontro in questa variante non tanto per la vicenda quanto per i personaggi.
    Le tematiche trattate evidenziano l'astuzia femminile che riesce ad evitare l'eventuale pericolo rappresentato dalle insistenze del cavaliere galante. La ballata si conclude con la massima che la fanciulla da al giovane beffato; situazione questa ricorrente anche in L'occasione mancata (Nigra, 71).Il metro utilizza distici di settenari e ottonari tronchi e piani con endecasillabi piani. La struttura ritmica è binaria con note puntate mentre la melodia è tonale in modo maggiore. I distici AB nella fase esecutiva si dilatano in A/A/b1/B. [Cfr. traccia 139  e l'interpretazione di Carmela  Di Febo]. L'esecuzione è polivocale con andamento per terze parallele delle due voci.

  • Durata: 01:31
  • Data: Lunedì, 04 Dicembre 1995
  • Luogo: Pretara di Isola del Gran Sasso
  • Provincia: Teramo
  • Regione: Abruzzo
  • Esecutore: Gemma Rossi (1940), Angela Argentieri (1927), Marfisa Di Francesco (1933), Lucia Mascitti (1920): voce
  • Autore: Carlo Di Silvestre