Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Puglia

079 I costumi del Pastore e della Pacchiana

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Abitazione di Giovanni Nardella. Quando recitavano i ditt all’aperto, lo facevano di giorno, e il pubblico, liberamente, si disponeva intorno. Quando invece si svolgevano nelle case si facevano gli inviti: gli invitati, raccogliendo denaro a gruppi, facevano i complimenti agli attori (tipicamente offerte di prodotti gastronomici). Nardella dice di aver imparato a memoria circa cinquanta parti da giovane. Il costume della pacchiana era il vestito d’occasione che ancora si indossava fino agli ultimi anni dell’800, prima di cadere in disuso. Dal secondo dopoguerra è stato ripreso come costume tradizionale del periodo di carnevale o in occasioni particolari come la cerimonia di fidanzamento. Il costume del pastore’ era in uso quotidiano fino alla prima guerra mondiale. Le strisce di colore sul vestito della Pacchiana indicavano il livello della dote della giovane (la fascia celeste rappresentava una dote di cento ducati, quindi due fasce duecento ducati, ecc.). Chi aveva una dote di migliaia di ducati indossava la gonnella col bordo di oro.

  • Durata: 09:00
  • Data: Martedì, 24 Maggio 1977
  • Luogo: San Nicandro Garganico
  • Provincia: Foggia
  • Regione: Puglia
  • Esecutore: Giovanni Nardella, nato nel 1897, pescatore: voce
  • Autore: Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo