Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Puglia

049 Il Primo Maggio a San Nicandro Garganico

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Abitazione di Raffaele Mascolo. Con Raffaele Mascolo si sfogliano giornali socialisti dell’epoca e si commentano alcuni avvenimenti di storia sociale e politica locale. L’importanza della festa del Primo Maggio a San Nicandro. La Lega socialista fu tra le prime costituite della provincia. Il Primo Maggio sulla collina di Montevergine si riunivano i socialisti mentre in altra località si riunivano i liberali moderati. La mattina in paese c’era la parte sindacale, nel pomeriggio si andava, come in una scampagnata, a Montevergine. Tradizione rimasta viva fino agli anni ’60. C’era un militante, tale Bonfitto, che quel giorno si vestiva di rosso; improvvisava anche dei versi in dialetto, spesso proprio sul tema del Primo Maggio. Fu composta, dal padre di Raffaele, Giovanni, anche una canzone sui gravi fatti del Primo Maggio 1919. Giovanni era bracciante analfabeta e imparò a scrivere parole e musica al confino di polizia. Compose anche un adattamento del canto Vieni o Maggio, originariamente sull’aria del Nabucco, che ancora si canta allo stesso modo in paese. Poi, sotto il fascismo, si disperse questa tradizione. Segni di resistenza ci furono ancora per qualche anno: le bandiere rosse che si trovavano la mattina del Primo Maggio sulla cima di Montevergine, le scritte sui muri in paese. Poi andarono al confino sia Mascolo che Gualano, leader antifascisti del paese, e rimasero solo alcune iniziative clandestine.

  • Durata: 08:25
  • Data: Martedì, 24 Maggio 1977
  • Luogo: San Nicandro Garganico
  • Provincia: Foggia
  • Regione: Puglia
  • Esecutore: Raffaele Mascolo, nato nel 1925, dottore veterinario, insegnante, deputato PCI (dal 1968 al 1972), autore di saggi storico-politici: voce
  • Autore: Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo