Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Puglia

05 Il Primo Maggio sotto il fascismo

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Carmine Cannelonga ricorda come si riusciva, solo simbolicamente, a festeggiare il Primo Maggio nel ventennio fascista. Racconta un aneddoto che lo vide protagonista insieme a Luigi Allegato, suo compagno di lavoro, nel 1935. Andarono a lavorare in una vigna con altri (il vignaiuolo era un loro compagno) e dopo la colazione all’alba, prima di cominciare a lavorare fecero una breve commemorazione della festa del Primo Maggio. Poi avviarono il lavoro. Il vignaiuolo fu licenziato la sera stessa e loro due minacciati dalla polizia: qualche infiltrato aveva fatto delazione. Nel 1937, il Primo Maggio, ad Apricena i compagni innalzarono una bandiera rossa, fatto che causò una decina di arresti e condanne al confino. Apricena, Torremaggiore e San Nicandro Garganico erano i paesi più "resistenti". A San Severo il Primo Maggio apparivano sempre scritte inneggianti alla festa sulle muraglie alla periferia del paese.

  • Durata: 04:19
  • Data: Lunedì, 22 Maggio 1978
  • Luogo: San Severo
  • Provincia: Foggia
  • Regione: Puglia
  • Esecutore: Carmine Cannelonga (San Severo 1904-1990) bracciante, dirigente politico e sindacale, amministratore comunale: voce
  • Autore: Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero