Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Puglia

16 Le Fracchie, devozione e artigianato

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Angelo Gualano, nel suo magazzino dove è intento a completare la propria fracchia, racconta che all’inizio, nei primi anni del '900, le fracchie si facevano piccole e venivano portate in braccio (o come fiaccole). Poi negli anni ha realizzato quelle più grandi, per devozione alla Madonna, e facilitato dall’essere boscaiolo. Spiega le fasi tecniche per la realizzazione di una fracchia. Un tempo erano poche le fracchie che partecipavano alla processione, poi nel tempo l’uso si è moltiplicato. Oggi il Comune offre la legna e quindi c’è ancora più partecipazione di gruppi ed è cresciuta la grandezza dei manufatti sollecitati dalla gara. Racconta di aver sempre lavorato da solo, anche nella realizzazione di fracchie da venti-trenta quintali. Spiega che quelle piccole venivano portate dai bambini come una fiaccola, poi si è scelto di trainarle come le grandi, su ruote. Dato il peso delle fracchie grandi è necessario un gruppo numeroso di trainanti (circa quindici-venti). Si riferisce della progressiva affermazione del confronto tra costruttori in una gara a premi in cui si giudica grandezza, estetica e qualità di fuoco, per attribuire un riconoscimento in denaro al vincitore.

  • Durata: 08:33
  • Data: Venerdì, 04 Aprile 1980
  • Luogo: San Marco in Lamis
  • Provincia: Foggia
  • Regione: Puglia
  • Esecutore: Angelo Gualano, nato nel 1904, carpentiere: voce
  • Autore: Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo