Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Puglia

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Puglia | Fondo Rinaldi | La comunità di lingua arbëresh di Chieuti | 42 Presentazione di un antico canto in tosco (Albania meridionale)

42 Presentazione di un antico canto in tosco (Albania meridionale)

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Nell'ambito dei festeggiamenti per San Giorgio il gruppo di canti popolari di Chieuti presenta il proprio repertorio di canti in lingua arbëreshë. Giorgio Ruberto spiega il canto in tosco (lingua dell'Albania meridionale) ritrovato tra i documenti dell'Istituto Folkloristico di Tirana. Ne dà una libera traduzione:Senza compassione una rosa aperta nella quale un usignuolo canta. Tu ragazza con un fiore di primavera accostati e ascolta il canto. Pietà pietà, non mi toccate l'amico, perché lo reclama l'animo mio per la bellezza di lei. Il cuore è ciò che mi rallegrava quando mi osservava. Il cuore che mi si è fatto grande come una montagna quando lei è partita. Il testo prosegue raffigurando una ragazza vestita di bianco in un prato verde. E' scritta in una lingua albanese arcaica di difficile traduzione.

  • Durata: 02:43
  • Data: Domenica, 23 Aprile 1978
  • Luogo: Chieuti
  • Provincia: Foggia
  • Regione: Puglia
  • Esecutore: Giorgio Ruberto (1939-2009) coordinatore del gruppo di canti popolari e sindaco di Chieuti
  • Autore: Giovanni Rinaldi