Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Teche Rai-Campania | Roberto De Simone, autore e regista | 07 Milleunteatro in prova, la Gatta Cenerentola

07 Milleunteatro in prova, la Gatta Cenerentola

  • Genere: Filmato
  • Filmato:

  • Descrizione:

    Il back stage al Teatro Mercadante di Napoli de La Gatta Cenerentola, mette in scena la sapiente e appassionata regia di Roberto De Simone, autore della "fiaba delle fiabe", sintesi del mondo fantastico ed onirico dell'immaginario mediterraneo: la storia si articola sulla falsariga delle varianti del mito di Cenerentola, in riferimento agli archetipi magico-religiosi e non come elementi di fiaba edificante o consolatoria, come nel commento di Federico Fellini che l'ha definita "come scritta dai morti", che in essa si rappresentano.
    Il ciclo temporale della commedia coincide col tempo ciclico e stagionale delle culture agrarie: il primo è l'atto della magia, che mette in campo gli elementi magici, legati alla fecondità e all’erotismo, la corrispondenza al femminile e la maturità del maschile, e si chiude con la prima trasformazione, quella della pianta magica; il secondo atto è quello in cui la cultura materiale contadina entra nella scenografia per contrasto all’apparato fastoso e barocco dell'allestimento scenico; il terzo è, infine, quello della ritualità, dell'avventura delle tre notti del ballo di Cenerentola: è il ballo della possessione solare durante il quale si consuma l'incontro con il re-sole, con il principe inteso come elemento solare.
    Nella giustapposizione di momenti preparatori e sequenze performative si rappresenta la fatica interpretativa degli attori, "più che personaggi, citazioni di riti antichi, prototipici".
    Maria Letizia Gorga è la voce iniziale della commedia con Jesce sole, inno dionisiaco al tempo e al principe, e la Capera, "una fattucchiera, una sorta di maga, di Sibilla", poi la conclusione del terzo atto e dello svolgimento temporale della pièce dopo la zingarata che preannuncia il sacrificio che sta per compiersi perché il tempo compia il suo ciclo con il suicidio del femminella, Giovanni Mauriello, che si getta nel pozzo. E ancora le istruzioni di Renato Piemontese, direttore d'orchestra, Rino Marcelli nel ruolo della Matrigna, Filippo Sica, che interpreta la figlia Patrizia, Virgilio Villani nel ruolo del Capocoro del rosario, le cameriere di palazzo reale: A. Maria Colasanto, Elisabetta D’acunzo, Concetta Hauber, M. Grazia Schiavo; Maria Rosaria Carli, una lavandaia e Marina Bruno, Cenerentola.

  • Durata: 33:44
  • Data: Martedì, 01 Marzo 1988
  • Luogo: Napoli, teatro Mercadante
  • Provincia: Napoli
  • Regione: Campania
  • Autore: A cura di Ida Bernardeschi, regia di Annalisa Buttò