Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

13 E Carnuvale vuleva vuleva

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Testo: E carnuvale vuleva vuleva
    vuleva 'a mugliera che n"a teneva
    CORO: Carnuvale!

    E mm'he dditto 'o miedeco 'e Valentino
    pe chiagne carnuvale nce vole 'o vino
    CORO: Carnuvalone!

    E chillo ha dditto 'o miedeco 'e Nola
    c'a carnuvale 'e fanno male 'e mole
    CORO: Carnuvalone!

    Aggio menato ' na connola a viento
    aggio truvato duie carnuvalielli
    CORO: Carnuvalone!

    E chesta connola a viento

    Peppe ‘e farenella faccio pure ‘o cumpariello
    CORO: Carnuvalone!

    E carnuvale vuleva vuleva
    vuleva 'a perteca chiena chiena
    CORO: Carnuvalone!

    E chillo tanno è carnuvale
    quanno stanno 'e sasicce e 'e superzate
    CORO: Carnuvalone!

    Canto rituale per la morte di Carnevale (cfr. traccia 10). Come per i canti a figliola, alla voce solista si unisce un coro all'unisono nella cadenza conclusiva di ogni strofa, intonata su uno degli stereotipi usati per questi canti, vale a dire: "Carnuvalone!" (in altri casi si usa: "Che ggioia!", o anche "Ih gioia so'"). Il cantore solista dopo la prima cadenza corale invita le voci del coro ad "accordarsi" ("Guagliù, ite accurdà!"). Lo stesso brano è stato riproposto dai ricercatori del Teatrogruppo nel disco Musica popolare del salernitano.

  • Durata: 03:04
  • Data: Domenica, 12 Gennaio 1975
  • Luogo: San Marzano
  • Provincia: Salerno
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Peppe Langella, Zì Tore, anonimi: voci
  • Autore: Teatrogruppo di Salerno