Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

10 Ne' Carvuva' pecchè 'si muorto

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Testo: Nè carnuvà 'pecchè si' muorto ca nce vogliono 'e sorde belle p"e schiattamuorte che ggioia! I'aggio sentut'o rummore r"re campanielle mo se me vene 'o cavallo 'e puleciello che ggioia! I' nun m"e chiagn'e sorde p"e vruoccule 'e rapa m"e chiagn'e purpette belle dint'o tiano che ggioia! I'aggio sentut'o rummore r"e carrettelle mo se me venene 'e femmene co’ ‘e canestrelle che ggioia!

    Lamento rituale per la morte di Carnevale eseguito nella prima parte a distesa e senza accompagnamento da una voce solista, con l'intervento corale sulla cadenza finale (sullo stereotipo "Che ggioia!") quando interviene anche il tamburo con un breve accompagnamento ritmico. Il brano, uno dei pochi documenti sui canti di lamentazione per il Carnevale in Campania (cfr. E. Bassano, S. Marzano sul Sarno 1974 ma anche M. Russo, Marcianise 1972 e Maddaloni 1972, e R. De Simone e A. Rossi, Somma Vesuviana 1976), è stato riproposto dai ricercatori del Teatrogruppo nel disco che prende il nome proprio da questo canto..

  • Durata: 01:46
  • Data: Domenica, 12 Gennaio 1975
  • Luogo: San Marzano
  • Provincia: Salerno
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Peppe Langella: voce; Zì Tore: voce, tamburo a cornice
  • Autore: Teatrogruppo di Salerno