Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

22 ‘A lucerna ‘e mammà

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Testo: Da che so' asciute queste invenzioni
    di queste luci elettriche  gassiate
    mia madre mezza matta è diventata
    ce attacca'e nierve e nun ce pò passà

    Dicite vuie :"Ma chella s'è fissata!"
    Mammà co' chesta luce è assai nemica
    chella cu nu poco poco 'e lucernella antica
    dice ca pe' fforza chella adda funzionà

    Papà ce attacca 'e nierve quanno 'a vede
    Ce pare proprio 'na cosa malegna
    Però cchiù 'de vvote ci ha dato 'o lucigno 
    appositamente po appiccià

    E mo ca è uscita 'a luce ca ce sona
    'a lucernella 'e mammà nun è cchiù bbona

    Ma intanto la lucerna nun c'è male
    è nu poco vecchia ma 'na sceriata è nova
    si chella po' passato ha dato prova
    pecchè po' presente nun adda funzionà?

    In casa nostra c'è sempre questione!
    In casa nostra non si ci sta più bene!
    Mammà 'all'ata notte col bastone
    è stata minacciata da papà

    Mamma mo sapite che ffà?
    Mammà mo p'a paura quanno è 'a notte
    se cocca sempe c''a lucernella soia

    In casa nostra viene un amico
    antiquario, quello è brutto proprio
    Mammà cu quell'amico ci si trova
    appena viene si fanno una chia...cchierata!

    Ieri nella stanza da letto
    steve mammà, l'amico e 'a lucer nella
    Vecchia, nova, è 'na cosa precedente
    io pe' na senga 'e porta veco chestu ccà

    Mammà ca lucernella miezz'e mane
    e l'amico co lucigno ce 'o metteva
    o pucuriello d'uoglie ca scurreva
    e pronto nu cerino p'appiccià

    Mamma dicette: "Vieni, guarda e ingrassa!
    Questa è la vera luce, ato che 'o gas!"

    Esecuzione recitata della canzone comica scritta e portata al successo nel 1930 da Nino Taranto.

  • Durata: 02:56
  • Data: Lunedì, 09 Febbraio 1976
  • Luogo: Eboli
  • Provincia: Salerno
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Cosimo Tucci: voce
  • Autore: Teatrogruppo di Salerno