Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Teatrogruppo di Salerno | La ricerca | Eboli 1975-1977 | 08 Chesta è 'a storia ‘e Rinaldo, ‘o palladino'e

08 Chesta è 'a storia ‘e Rinaldo, ‘o palladino'e

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Testo: Chesta è 'a storia 'e Rinaldo, 'o palladino!
    'O cavaliere 'e Francia, 'o cchiù potente!
    Teneva 'nu cavallo, Vigliantino,
    ca se magnava pe’ grammegna 'a gente

    Po’ teneva 'na spada, Durlindana!
    Oh figlio 'e Dio, che poc’ ammuina
    Se sa! 'A maniava chella mana!

    'No juorno, pe' passà d’ 'a Francia a’ Spagna
    ‘stu Rinaldo, neh, che te cumbina?
    Caccia 'a spada e taglia 'na muntagna!

    Quanto veveva, neh! 'Na votta 'e vino,
    nun le faceva niente 
    nu surzo sulo, 'nu varrile chino!
    e se magnava 'e zeppole vullente!

    'A luntano vede 'na luce
    "Uè, che sarà chillo lampo?"
    Erano Turchi! E nun ce steva scampo!
    Ma Rinaldo dicette "’A bona 'e Ddio! 
    O moro o campo!"
    Ca cape mmieza a loro se vuttaie
    ne facette mille una vutata
    "I' ve salute cari ‘gnuri belli
    n'aggia fà tammorre 'e chesti pelli".

    Declamazione di versi dedicati al celebre paladino francese Rinaldo, ripresi (con alcune modifiche ed omissioni) dalla prima parte del poemetto 'O Cantastorie di Ferdinando Russo, ultimato e dato alle stampe dal poeta napoletano nel 1889 per l’editore Pierro. Le vicende del paladino Rinaldo, narrate su tutti dall’Ariosto, erano l’argomento preferito dal popolo napoletano e dai lazzaroni che, in particolare nel corso dell’800, assistevano rapiti, sul molo di Napoli, alle esibizioni dei cantastorie ed erano per questo chiamati gli "appassionati di Rinaldo".

  • Durata: 00:44
  • Data: Sabato, 11 Ottobre 1975
  • Luogo: Eboli
  • Provincia: Salerno
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Anonimo: voce maschile
  • Autore: Teatrogruppo di Salerno