Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

07 Rappresentazione - La Morte di Carnevale

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    La rappresentazione si chiude con la Morte di Carnevale recitata da tre personaggi: Carnevale, il Medico e il Monsignore. La scena è la seguente: il dottore cerca di curare un Carnevale sofferente che emette grida e lamenti a causa di forti mal di pancia dovuti ad un’indigestone causata dall’ingurgitazione di un’enorme quantità di carne suina. I tentativi del Medico si rivelano però vani e non gli resta che constatarne la morte esclamando: "Sono addolorato/ E’ passato a miglior vita/ Carnevale è già crepato/ Nulla ha potuto la mia possanza/ Di fronte al complicato mal di panza/ Nun c’è cchiù niente ‘a fa'/ Guagliù pigliatelo e purtatele a ghiettà (Non c’è più niente da fare/ Ragazzi prendetelo e andatelo a gettare)". Segue, tra le risate generali del pubblico, la benedizione della salma da parte del Monsignore. Chiude la voce narrante che esclama: "Logicamente è tutta finzione/ E’ solamente allegoria/ L’abbiamo fatto senza intenzione/ Per un omaggio all’allegria/ Mo ce ne jammo sunanne e cantanne/ E si tutto va buono ce vedimme tra n’anno ("Adesso ce ne andiamo suonando e cantando/ E se tutto va bene ci vediamo tra un anno"), al che riparte la musica registrata usata nel balletto, ovvero la tarantella per lo ‘nteccio.

    Data: marzo 1973

  • Durata: 05:53
  • Luogo: Celzi (frazione di Forino)
  • Provincia: Avellino
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Anonimi (Carnevale, ‘O dottore, il Monsignore): voci maschili, anonimo: voce narrante
  • Autore: Roberto De Simone, Marialba Russo