Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

10 La ballarella

  • Genere: Filmato
  • Filmato:

  • Descrizione:

    Questa danza, tipica dell'area interna della Campania, non si danza più. Da testimonianze si sa che si ballava in occasione di feste del calendario contadino, sull'aia alla fine della mietitura o nelle feste familiari, matrimoni, ricorrenze. Nel documento si evidenzia la contraddizione tra l'obiettivo di valorizzare la cultura popolare, mettendo sul palco suonatori e danzatrici di tradizione, e il risultato: l'effetto involontario di isolare gli esecutori e sottrarre senso all'evento privandolo del contesto rituale e della partecipazione collettiva del gruppo/villaggio. Manca ormai la precisione del passo base originario. Lo stile si avvicina a quello dei saltarelli che si danzano lungo tutto l'Appennino e alcune figure ricordano la pizzica. D'altra parte questo angolo della provincia di Caserta raccoglie e mixa influenze culturali – nella lingua, nei rimedi tradizionali con le erbe spontanee, nelle formule magiche di protezione, appunto dall'Abruzzo e dalla Puglia veicolate dai pastori lungo i percorsi della transumanza.

  • Durata: 34:14
  • Data: Sabato, 27 Settembre 1986
  • Luogo: Pietramelara
  • Provincia: Caserta
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Anonimi: voci femminili, voci maschili, fisarmonica, accompagnamento ritmico con utilizzo delle cavità di risonanza detto castagnetta a lingua, danzatrici e danzatore dell'area
  • Autore: Paola Cantelmo e Pasquale Corrado